Figli perfetti per legge

Figli perfetti per legge

Figli perfetti, adesso si prova a ottenerli anche per legge. Due genitori si sono rivolti al Tar per modificare il voto d'esame. Per fortuna il Tar ha detto no. Figli perfetti per legge? Sbigottita. Ecco come mi sono sentita quando sono venuta a conoscenza di questa vicenda che definirei, senza eufemismi alla moda, grottesca. E cioè, come da vocabolario, qualcosa che fa sorridere senza rallegrare. La richiesta al Tar dei genitori di un alunno di terza media di trasformare il nove ottenuto all'esame in un dieci è paradossale e drammatica. Non oso immaginare a quali «torture» quotidiane sia stato sottoposto questo…
Leggi il resto
Il suicidio di Giò

Il suicidio di Giò

Il suicidio di Giò e il buon senso di sua madre.  Molto dipende dalle famiglie, da come guardiamo i nostri figli. Da quanto e come ci siamo. Ma non possiamo addossare tutto il peso del mondo solo sui genitori che sono umani e che sbagliano. Questa madre nel suo discorso si assume tutte le sue responsabilità con una dignità straordinaria in un momento in cui sarebbe più facile incolpare il mondo. Ma fuori chi si assume la responsabilità di queste morti? Chi si assume la responsabilità di un mondo che è globalmente malato? Come facciamo a proteggere i nostri figli…
Leggi il resto
La Pas ha fondamento scientifico?

La Pas ha fondamento scientifico?

La Pas: il Ministero della Sanità dichiara che la Sindrome di Alienazione Genitoriale, non risulta inserita nei manuali diagnostici di riferimento. Pas, il Ministero aggiunge che tutte le pubblicazioni al riguardo sono auto-pubblicate, cosi come avviene anche negli Usa, dal momento che non hanno mai ricevuto alcun riconoscimento scientifico. L’Istituto Superiore di Sanità, inoltre, ha voluto sottolineare come sia inutile e scientificamente ingiustificato etichettare un disturbo affettivo in una patologia”. Lo ha detto oggi in Aula, Antonio Borghesi, vicepresidente del gruppo IDV alla Camera, durante lo svolgimento di interpellanze urgenti. “Alla luce di questi fatti chiediamo se il Ministro Balduzzi non…
Leggi il resto
Mamma, quello è buono o cattivo?

Mamma, quello è buono o cattivo?

Mamma, quello è buono o cattivo? Difficile rispondere a un bambino... La distinzione tra il bene e il male non è sempre chiara, ma non va mai persa la voglia innata di cercare il filo rosso che li separa. Il mio secondogenito Alessandro, a soli tre anni, ci chiedeva continuamente dove si trovasse l’uno e dove stesse l’altro: «Mamma, quello è buono o cattivo?», «Ma perché è buono? Perché è cattivo?» «Ma il buono ha la pistola? E il cattivo? Perché la pistola del buono è nera come quella del cattivo?» «Mamma, ma io sono buono? Perché la gente è cattiva?…
Leggi il resto
Una Donna di nome Sibilla

Una Donna di nome Sibilla

"Una donna" di Sibilla Aleramo "E incominciai a pensare se alla donna non vada attribuita una parte non lieve del male sociale. Come può un uomo che abbia avuto una buona madre divenir crudele verso i deboli, sleale verso una donna a cui dà il suo amore, tiranno verso i suoi figli? Ma la buona madre non deve essere come la mia, una semplice creatura di sacrificio: deve essere una donna, una persona umana. E come può diventare una donna, se i parenti la danno, ignara, debole e incompleta, a un uomo che non la riceve come una sua uguale;…
Leggi il resto