Donald Trump

Trump ha vinto perché parla con la pancia

Trump ha vinto perché parla con la pancia, caratteristica “un tempo” delle donne.

«Sognate in grande, perché ciò che sognate è ciò che farete». È una delle fra1i che si leggono nei libri motivazionali di Donald Trump e ascoltate dai partecipanti all’evento di coaching iniziato nel 2004 The Learning Annex Wealth Expo, in cerca dell’ispirazione per cambiare in meglio le proprie vite: da subito 31.500 presenze a New York, 70.000 a San Francisco e 62.500 a Los Angeles, per riportare qualche numero. (altro…)

Bambini contesi tra famiglia e stato

Bambini contesi

Bambini contesi tra famiglie e Stato. Spesso i diritti dei bambini sono però all’ultimo posto. Bambini contesi. L’Associazione per la tutela della Vita e della Persona Italia Vera, denuncia quanto tutto il paese ha visto nel filmato mandato in onda a “Chi L’Ha Visto?” relativo al caso di Padova.  “Una violenza inammissibile in uno Read more…

Maria Stella Gelmini 2

Maria Stella Gelmini

Maria Stella Gelmini, intervista di Barbara Benedettelli per Il Giornale 27 marzo 2010  Mariastella Gelmini è una donna giovane, ma forte e determinata. Guarda avanti a testa alta nonostante gli attacchi. La sua è una destra moderna che si basa sui valori della nostra tradizione, della nostra cultura e – dice – sulle Read more…

Carfagna

Mara Carfagna

Mara Carfagna Paone intervistata da Barbara Benedettelli per “Il Giornale”, 8 marzo 2010 Mara Carfagna ministro è come un jet. Procede instancabile verso i suoi obiettivi. Le donne, i bambini, gli anziani e i disabili sono il centro intorno a cui ruota il suo lavoro, è convinta che la famiglia sia Read more…

Daniela Santanchè

Extra del 4 Dicembre 2009
Daniela Santanchè è una donna controversa. Bellezza sofisticata e carattere combattivo. Una “ragazza”, come lei stessa si definisce in questa intervista, capace di salire sui gradini piu’ alti della politica, di fondare il Movimento per l’Italia, vicino al Pdl, di cui è Segretario nazionale e di costruire, in meno di tre anni, due concessionarie di pubblicità con cui gestisce la raccolta di Libero, Il Giornale, Il Riformista, Dnews e Metro. Per ora.
Un ingresso nel mondo degli affari dovuto, in un certo senso, alla passione innata per il bello?  (altro…)