Giallo a Porto Sant’Elpidio

Giallo a Porto Sant’Elpidio

Porto Sant'Elpidio, Fermo. Il 17 febbraio 2020 in aperta campagna, alle prime luci dell'alba un passante si imbatte in un cadavere. E' sull'erba di un campo sterminato. Non distante dal ciglio della strada dove c'è una scia di sangue. Ha una serie di ferite profonde alla schiena. Sembra essere stato gettato da un auto in corsa. Il suo nome è Mihaita Radu. Ha origini rumene. Aveva 31 anni e risiedeva nella bella località turistica marchigiana da tempo. Conosciuto da tutti come Michele è stato descritto come riservato, affidabile, tranquillo. Lavorava in uno scatolificio come operaio, era volontario della Croce Verde…
Leggi il resto