Vittime: non le si abbandoni

Vittime: non le si abbandoni

Basta con l'abbandono delle Vittime. Questo il grido, anche fotografico, di Livio Moiana. Anni fa nel guardare la Tv e leggere i giornali mi arrabbiavo vedendo che l’attenzione era tutta verso i criminali e il loro recupero. Pochissimi parlavano delle Vittime.  Anni fa nel guardare la Tv e leggere i giornali mi arrabbiavo vedendo che l’attenzione era tutta verso i criminali e il loro recupero. Pochissimi parlavano delle Vittime. Era come se, a parte il clamore iniziale, non esistessero più. Poi è stata uccisa mia cugina Mara e ho potuto constatare di persona che chi è sopravvissuto, a sua volta…
Leggi il resto
La vita va difesa e deve avere un “prezzo”

La vita va difesa e deve avere un “prezzo”

La vita, va difesa. Smettiamo di maltrattarla, spezzarla, buttarla via  "La nostra vita qui e ora è una condicio sine qua non, una condizione senza la quale non c’è null’altro. Possiamo permetterci di svalutarla? Possiamo permetterci di trattarla come carta straccia, come oggetto del desiderio, come mera illusione? Possiamo disprezzarla al punto da perdonare con facilità chi la frantuma? Davvero la libertà pesa più della vita? Un giovane Vittorio Foa, dal carcere in cui si trovava a causa delle sue idee politiche, scriveva che «Ogni vera libertà non può esprimersi altrimenti che nel poter scegliere come rinunciarvi». Ebbene, chi fa del…
Leggi il resto
Risarcimento Vittime: Cassazione

Risarcimento Vittime: Cassazione

Risarcimento Vittime, la sentenza della Cassazione sul caso di Jennifer Zacconi Il giudice civile di Roma ha condannato il governo e risarcire 80 mila euro a Anna Maria Giannone, madre di Jennifer Zacconi, uccisa al nono mese di gravidanza e sepolta in una buca. La condanna è dovuta all'inadempimento della direttiva europea 80 del 2004, che conferisce alle vittime di reati  violenti, che non sono state risarcite dal reo, il diritto a percepire dallo Stato un indennizzo equo e adeguato al fatto. Spero che questa sentenza faccia giurisprudenza, sono moltissimi i familiari di persone uccise dalla criminalità comune, rovinati economicamente…
Leggi il resto
Barbarie

Barbarie

La vera barbarie  è non riconoscere la nostra dis-umanità Si parla spesso di “barbarie” dentro gli istituti penitenziari, di condizioni ai limiti dell’umano dei detenuti, di reintegrazione. Poco, troppo poco, si parla dei motivi per cui le persone che si trovano ad essere “ristrette” sono in regime di privazione della libertà. Si guarda solo una parte della realtà e così facendo si esclude la possibilità di un intervento libero da ipocrisie, realista, pragmatico ed efficace. Da anni, decenni, si concentra l’attenzione politica, sociale e del volontariato verso chi ha superato il limite della propria libertà. Verso chi della libertà ha…
Leggi il resto
L’Italia vera ama la vita!

L’Italia vera ama la vita!

La vita è il bene più grande che abbiamo. Cosa succede se la deprezziamo, se al di sopra mettiamo ogni altro bene materiale ed effimero? La scala dei valori si ribalta e noi non siamo più Persone ma oggetti di consumo. Mezzi. Ecco che diventa facile l'abuso, la corruzione, l'illegalità, l'ingiustizia penale e sociale, pur di arraffare quei beni materiali che sentiamo valere più di noi stessi. Tutelare la vita significa prendersene cura, amarla e permettere alle Persone un'esistenza capace di onorarne il valore immenso, eppure dato per scontato. E "scontato". Tutelare la Persona e i suoi diritti fondamentali significa anche tentare di cambiare una cultura avida, che ci sta…
Leggi il resto