Breaking News

Sicurezza

Roma – 5 feb (Prima Pagina News) “Svuota carceri, premi automatici, cotillons per delinquenti. E la gente viene pestata o uccisa”. A Parlare è l’attivista Barbara Benedettelli, Presidente dell’Associazione Italia Vera e Responsabile Nazionale per Fratelli d’Italia del Dipartimento Tutela Vittime. “Chiara probabilmente, se ce la farà a sopravvivere alle botte, non sarà mai più come prima. La sua condanna, come quella di molti altri, uomini o donne, colpiti dalla violenza altrui, è per sempre. Non si dica che l’ergastolo non c’è, perché c’è per le vittime. E questa è la follia di questo paese che la pietas la riversa troppo spesso dalla parte sbagliata. Maurizio Falcioni aveva già mostrato apertamente di essere una persona violenta, oltre che dedita all’uso di sostanze stupefacenti – prosegue Benedettelli – Già arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, in un paese che ha a cuore prima la vita dei cittadini e poi la loro libertà, avrebbe dovuto subire una pena alla quale legare indissolubilmente un programma di disintossicazione e di rieducazione al rispetto dell’Altro. Perché se la funzione della pena deve essere quella di rieducare, di restituire alla società persone in grado di vivere insieme agli altri senza superare i limiti della loro libertà di esistere, allora il concetto non può che essere questo: non si esce di prigione finché non si è rieducati oltre ogni ragionevole dubbio! Altro che svuota carceri.”
(PPN) 5 feb  2014  10:34
Omniroma-VIOLENZA DONNE, BENEDETTELLI (FDI): AIUTARLE A REINSERIRSI IN SOCIETÀ (OMNIROMA)
Roma, 25 NOV – «Oggi, nella giornata internazionale contro la violenza verso le donne, chiediamo maggiore attenzione verso due forme di violenza sottovalutate, ma che sono alla base di quella fisica, la violenza psicologica e quella economica. Quest’ultima si rivela un impedimento alla denuncia, perché, specie per quanto riguarda le donne che hanno figli, la mancanza di sostentamento economico ne limita la libertà. Le donne vittime di violenza devono essere aiutate a trovare un lavoro, devono essere considerate soggetti disagiati come sono considerati gli ex-detenuti, per fare un confronto paradossale, che devono essere reinseriti in società. Per quanto riguarda la violenza psicologica è invece fondamentale sottoporre le donne che ne sono vittime a una diagnosi di sindrome da stress, che ha rilevanza legale e può essere utilizzata in tribunale, importante specie laddove non ci sono testimoni. Non bisogna inoltre dimenticare un trattamento psicologico obbligatorio per il maltrattante, anche quando viene ammonito, perché per prevenire le violenze future occorre mettere queste persone nella condizione di comprendere la gravità delle loro azioni». Lo afferma in una nota Barbara Benedettelli, Responsabile Nazionale dell’Area Tutela Vittime della Violenza per Fratelli d’Italia – Centro Destra Nazionale. red 251133 NOV 13 

(ANSA) – ROMA, 3 LUG -VUOLE PIU’ SICUREZZA MA NON SI OPPONE A SVUOTA-CARCERI

”Bene rimettere mano alla legge sullo stalking e porre l’accento sulla sicurezza urbana. Ma le parole del ministro Alfano risultano in questo momento a dir poco stonate. Come puo’ da un lato affermare che ”dobbiamo rendere le nostre citta’ piu’ sicure e combattere tutti quegli atti nei confronti dei cittadini che non consentono loro di vivere liberi dalla paura” e poi non contrastare, insieme al suo partito, quel mostruoso provvedimento ‘svuota carceri’ all’esame del Parlamento che rimettera’ in liberta’ migliaia di delinquenti, anche recidivi? Le affermazioni del ministro dell’Interno non arriveranno per confondere le acque? Come dire, da una parte il bastone e dall’altra la carota”. E’ quanto dichiara Barbara Benedettelli, responsabile nazionale dell’Area Tutela Vittime della Violenza di Fratelli d’Italia.
(ANSA).

2 righe.com

Continuano gli appuntamenti della Kermesse culturale in-giustizia promossa dall’area tutela vittime della violenza di Fratelli d’Italia – Centro Destra Nazionale. A giugno a Roma, questo sabato, 26 ottobre, a Milano.“Violenza Domestica e Tutela della Vittima: un impegno concreto”, questo il titolo del Convegno che si terrà sabato alle ore 18.30 nella Sala degli Affreschi di Palazzo Isimbardi e che sarà moderato dalla giornalista di Quarto Grado e Verissimo, Elena Colombo.

Durante l’incontro sarà presentato lo sportello gestito dall’Area stessa “Accompagnamento Vittime“. SEGUE SU 2RIGHE.COM

Caso di Pesaro

Il Fano Quotidiano

www.pu24.it

Check Also

Jimmy Bennett non creduto in quanto maschio

Post Views: 1.767 Jimmy Bennet non credibile come vittima perché maschio? Jimmy Bennett se fosse …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

50 Sfumature di Violenza di Barbara Benedettelli