Home / In-Giustizia / Sconti automatici? Basta!
sconti automatici

Sconti automatici? Basta!

Tre anni e quattro mesi al colpevole. No agli sconti automatici!

La condanna a 3 anni e 4 mesi di reclusione per Gabardi El Habib, il pirata della strada che il 10 luglio 2013 travolse e uccise Beatrice Papetti, di soli 16 anni,  è una rarità per quanto riguarda gli omicidi stradali. Ma la pena resta non equa rispetto alla gravità del fatto e al valore immenso del bene sottratto, un bene che non è restituibile: la vita.

Ora mi aspetto che il nuovo Ministro della Giustizia Orlando prenda in seria considerazione la possibilità di eliminare gli sconti automatici per quanto riguarda tutti i reati contro la persona. La pena effettiva infatti sarà infatti di circa 1 anno e 8 mesi in virtù della detrazione di 75 giorni di pena ogni semestre se il carcerato si “comporta bene”.

Il carcere e la vita reale devono somigliarsi per poter restituire alla società persone capaci di prendersi al responsabilità delle proprie azioni e non mi risulta che, per esempio, se al lavoro ci comportiamo bene, dunque svolgiamo le normali funzioni, ci regalino 5 mesi in più ogni anno di stipendio!

E’ ora di cambiare marcia!

@bbenedettelli

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

50 Sfumature di Violenza – Booktrailer

50 Sfumature di Violenza di Barbara Benedettelli
x

Check Also

Legittima difesa

Legittima difesa?

Ragazza arrestata dopo avere accoltellato il padre per difendere la madre aggredita. E’ legittima difesa? ...