Home / Italia Vera / Premio “Inno Alla Vita” all’Italia Vera

Premio “Inno Alla Vita” all’Italia Vera

Premio “Inno Alla Vita”, Madre Teresa di Calcutta, menzione speciale all’Associazione Italia Vera, per la sua vicinanza alle Vittime di ogni forma di violenza. Il premio è stato ritirato dalla fondatrice e presidente Barbara Benedettelli.

Eccomi qui, felice del riconoscimento consegnato il 24 ottobre all’Associazione Italia Vera, da me fondata e di cui sono Presidente, durante una serata dove molte realtà del sociale si sono riunite, per celebrare il loro operato e quell’Inno alla Vita che Madre Teresa di Calcutta ci ha lasciato in eredità.

Un Riconoscimento importante quello che l’Associazione Spahia ha voluto in nome di Madre Teresa di Calcutta, arrivato alla sua terza edizione. Sul palco la Presidente Nausika Spahia, già Console Generale della Repubblica di Albania a Milano, ha raccontato come la poesia di Madre Teresa di Calcutta le sia stata da guida sin da bambina, quando suo padre gliela leggeva per raccontarle come la vita va vissuta.

Barbara Benedettelli, Alessandra Viero, Nausika Spahia

Ritira il premio Barbara Benedettelli, Presidente,fondatrice Associazione Italia Vera

Intensi e coinvolgenti gli interventi dei premiati, nella cornice di Palazzo Reale a Milano e presentati dalla giornalista Alessandra Viero. Da Emergency a Telethon, dalla Marina Militare Italiana alla Comunità Sant’Egidio. E ancora Fondazione Andrea Bocelli, Centro Amici Dino Ferrari, Campus Party e poi riconoscimenti anche a Donata Berger per l’impegno alla Casa Pediatrica Fatebenefratelli di Milano e a Franca Sozzani per il lavoro accanto alle donne in Etiopia.

E in fine la menzione speciale a Italia Vera, con la seguente motivazione: per essere dalla parte e accanto delle Vittime di ogni forma, cercando di smuovere le coscienze addormentate di parte della popolazione e in particolare di coloro che fanno parte delle Istituzioni.Premio e menzione inno alla vita

Con gioia e orgoglio ho ritirato questo riconoscimento, che dedico a tutti coloro, singoli e associazioni, che insieme a me hanno lottato per migliorare la vita di coloro ai quali pochi pensano “dopo”: le Vittime di violenza e i familiari di chi è stato ucciso. Abbandonati a loro stessi e con una richiesta di giustizia spesso disattesa.

Con me era presente Elisabetta Cipollone, vicepresidente dell’Associazione, che attualmente è impegnata in uno straordinario supporto al progetto Sicomoro di Prison Fellowship Italia.

@bbenedettelli

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

50 Sfumature di Violenza – Booktrailer

50 Sfumature di Violenza di Barbara Benedettelli
x

Check Also

sovraffollamento un altropunto di vista

Sovraffollamento, un altro punto di vista

 Sovraffollamento carcerario ed effetti dell’indulto.  (DATI: Carcere Aperto, Ristretti Orizzonti, DAP, ISTAT, Ministero della Giustizia, ...