Poesie

Poesie

Le poesie di Barbara Benedettelli Io, il tempo e la Vita Lo rincorriamo per tutta la vita il tempo poi, allo scoccare dell'ultima ora, ci accorgiamo che lui, beffardo, continua il suo cammino senza di noi. Gli abbiamo dato ogni istante senza fermarci mai ad ascoltare solo la vita. che il tempo neanche sa cosa sia. Per lei non è numero di ore vissute che conta, ma l'averla vissuta... al di là del tempo. (B.Benedettelli 2014)  © Ho paura ho paura dei sogni e dei desideri ho paura di sentirmi fragile e sola ho paura di scoprirmi una vagabonda alla continua…
Leggi il resto
Il tempo e la vita

Il tempo e la vita

E' già #venerdì. Guardi l’orologio e ti sembra che solo un minuto fa erano due ore prima di adesso. Il #tempo inesorabile vola fregandosene di te, del tuo fare senza sosta che a volte è solo fisico, perché il #pensiero guarda altrove. Guardi avanti e pensi di non averne, di tempo, per tutto ciò che vorresti fare da qui all’ultimo giorno di una #vita. Poi ti volti indietro e ti accorgi che anche solo 47 anni sono un’enormità, che di vite ne hai vissuta più di una. E quando pensi ai tuoi anni, ai tuoi giorni, e alle migliaia di…
Leggi il resto
Ciao Isa, ovunque tu sia ora, ascoltami

Ciao Isa, ovunque tu sia ora, ascoltami

Ciao Isa, te ne sei andata e a me piange il cuore Lei si chiamava Elisabetta Polenghi. Ci ha lasciato oggi. Era, è, una donna meravigliosa, forte, con un grande coraggio, tanto coraggio da riuscire a dimostrare che a uccidere suo fratello Fabio, a Bangkok nel 2010, mentre faceva il suo mestiere di fotoreporter, è stato l'esercito. Isa non ha mai smesso di cercare verità e giustizia per lui. E' così che l'ho conosciuta 4 anni fa. E il suo sorriso rassicurante, la sua forza d'animo, la sua determinazione e insieme la sua dolcezza, saranno sempre nel mio cuore. Il…
Leggi il resto
Quando qualcuno che ami muore

Quando qualcuno che ami muore

Quando qualcuno che ami muore, il mondo e il tempo si fermano Oggi per me è una giornata triste, infinitamente triste.... a volte le persone si allontanano non perché vogliono, ma perché qualcosa di più grande ce le porta via e tu pensi alla vita, la tua, la loro, la nostra. Pensi ai momenti vissuti insieme, a quelli persi. Ti viene in mente un sorriso, una frase, il tono della voce alla quale non avevi mai fatto caso. Un incontro mancato e uno vissuto con intensità magari nel fare una battaglia comune. E ti tornano alla mente tutti coloro che…
Leggi il resto
Chi muore resta sul fondo del mare…

Chi muore resta sul fondo del mare…

E' sul fondo del mare, che secondo Montale, si posa la memoria delle persone scomparse. Il ricordo di un uomo è lì, schiacciato sotto il peso di un abisso che pochi possono attraversare. Chi muore vive senza esistere dentro chi l'ha amato in giorni di un passato che non ha più futuro. Non è più vivo per la terra, per la legge, per la giustizia, ma esiste ancora in chi è stato parte del suo destino. E questo, la legge, come la giustizia umana, non lo possono cancellare.     So che si può vivere non esistendo, emersi da una…
Leggi il resto