Home / Eventi / La protesta dei fiori rossi 2012

La protesta dei fiori rossi 2012

MILANO – L’Associazione culturale Diamo Valore alla Vita promuove la Protesta dei Fiori Rossi, alla seconda edizione. Fiori rossi come, il sangue versato sulle nostre strade, davanti ai tribunali di tutta Italia, in segno di protesta verso l’incapacità dello Stato di proteggere i suoi cittadini.

L’Associazione culturale Diamo Valore alla Vita, fondata dalla scrittrice e attivista per i diritti delle Vittime Barbara Benedettelli, invita tutti i cittadini e le Associazioni a portare Fiori Rossi davanti ai Tribunali di tutta Italia, Domenica 18 novembre, giornata Mondiale per il ricordo delle Vittime della strada voluta dall’ONU. L’Associazione invita tutti i cittadini a compiere un moto di solidarietà verso le migliaia di Vittime della strada e delle loro famiglie, e ad agire in modo massiccio ed evidente per risvegliare l’attenzione delle Istituzioni sulla strage degli innocenti. La Protesta dei Fiori Rossi ha lo scopo di ricordare alle persone che tutti siamo potenziali Vittime finché lo Stato non interviene con rigore nell’ambito preventivo e deterrente. “Assistiamo giornalmente a condanne già miti, rese inefficaci dal rito premiale del patteggiamento, quasi sempre accettato dai Giudici, e dalla condizionale – afferma Benedettelli – sulle nostre strade si contano ogni anno più di 4000 morti, oltre 20.000 disabili gravi e circa 300.000 feriti, un contributo di sangue altissimo e non più tollerabile. Questa giornata, oltre a rappresentare un momento di riflessione e di memoria, ci deve spingere a combattere contro quella che è diventata una vera e propria piaga sociale”.

La Protesta dei Fiori Rossi è nata nel novembre del 2011 da un’idea di Elisabetta Cipollone, Vicepresidente dell’Associazione e mamma di Andrea De Nando, ucciso a 15 anni mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali con il fratello gemello. “Auspichiamo – afferma Elisabetta – che ci sia un’inversione di tendenza alla superficialità di molte persone che si mettono alla guida e chiediamo di depositare Fiori Rossi come simbolo del sangue versato sulle nostre strade per mandare un chiaro messaggio al legislatore – continua Cipollone – sulla necessità ormai improrogabile di introdurre la nuova fattispecie di reato di Omicidio Stradale, invocato dall’85% degli italiani, e che fornirebbe ai Giudici uno strumento chiaro ed efficace per punire con rigore quelli che sono veri e propri Crimini”.

Una volta depositati i fiori, si chiede alle persone di scattare delle fotografie da inviare a elisabetta.cipollone@gmail.com o a diamovaloreallavita@gmail.com. “L’impunità non aiuta a interiorizzare una legge interiore che ci può salvare – chiude Cipollone– a creare un deterrente necessario per impedire che chiunque possa morire mentre fruisce di un bene, la strada, che ci rende più liberi, ma che deve essere sicuro”. All’iniziativa aderiscono il Movimento L’Italia Vera e le Associazioni: A.G.U.V.S di Fasano e di Terme Vigliatore, AVISL, Lorenzo Guarnieri, Valore Donna, Adusa, Gabriele Borgogni, Matteo La Nasa, L’Incontro, Progetto di Vita – Io donna.

L’Associazione Diamo Valore alla Vita sarà presente davanti al cancello principale del tribunale di Milano dalle 10,30 alle 13, comitati e Associazioni aderenti saranno presenti nello stesso orario davanti ai Tribunali di Roma, Pesaro, L’Aquila, Latina, Nola e Vicenza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

50 Sfumature di Violenza di Barbara Benedettelli
x

Check Also

Mani scambiano cuore

La gentilezza con The Moving Heart

THE MOVING HEART PER PROMUOVERE LA GENTILEZZA Parte a Milano The Moving Heart Italy. Lo ...