Breaking News
Home / Attualità / Jimmy Bennett non creduto in quanto maschio

Jimmy Bennett non creduto in quanto maschio

L’accordo stragiudiziale tra Bennett e Argento

Secondo il New York Times, che ha reso pubblico l’accordo economico intercorso tra le parti per il presunto abuso del 2013 – e che Asia (o chi per lei) avrebbe in parte liquidato -, non prevedeva il silenzio delle parti sull’accaduto.

Non si tratta dunque di una sorta di estorsione, come fatto intendere dai media soprattutto italiani. La legge della California non consente accordi di non divulgazione nei contratti civili che coinvolgono il tipo di accuse formulate. 

Come ha cercato di spiegare a Giletti il legale del ragazzo Gordon Sattro, si tratta di un accordo scaturito dalla procedura richiesta dalla legge in casi simili per fare una denuncia. Procedura che comporta una comunicazione preliminare tra le parti per provare a evitare il giudizio, ma che può anche essere argomento di prova in un processo. 

L’accordo a cui sarebbero arrivati i legali di Bennett e Argento stabilirebbe una forma di risarcimento in sede civile per “l’inflizione intenzionale di sofferenza emotiva, salari persi, aggressione e violenza”. Risarcimento che lei avrebbe in parte pagato, ammettendo così de facto quanto vi sarebbe scritto. 

Tra le prove atte a dimostrare l’abuso di potere (che è una violenza morale di per sé), allegate a sostegno delle accuse del ragazzo, ci sarebbe anche un tweet della Argento successivo all’incontro: “Jimmy sarà nel mio prossimo film e questo è un dato di fatto…”. Però nel film Incompresa del 2014, da lei scritto e diretto, Jimmy non c’è. 

Sull’abuso di potere Jimmy ha le idee chiare: Io Amo il mio lavoro di attore, ero pronto a cogliere qualsiasi opportunità e Asia ha abusato del suo potere portandomi in quella stanza di hotel… Il MeToo punta il dito contro chi abusa del proprio potere e io ho provato la stessa sensazione descritta da tante attrici che accusavano il produttore… Io credo che Asia abbia adottato lo stesso schema di Weinstein… c’è una perfetta corrispondenza: ha fissato un appuntamento in hotel… io avevo 17 anni e non immaginavo una cosa del genere.”

E’ grazie al MeToo, dunque, che si è reso conto di avere subito quel tipo di violenza e che ha deciso di denunciare. Ma Giletti, e non solo, trova che il paragone tra Asia e Weinstein non regga. E invece regge eccome. 

Perché ci sia abuso di potere non occorre essere il più grande produttore di Holliwood. Anche il proprietario (o la proprietaria) di un bar può abusare del suo potere di dare o non dare il lavoro a un/una dipendete che ne ha bisogno per vivere. 

Se riteniamo che Weinstein non sia paragonabile ad Asia allora il MeToo non ha davvero più senso. Se mai lo ha avuto al di fuori di Holliwood.

Segue a pag 4 (Il mio punto di vista sul #MeToo e conclusioni)

Check Also

’50 Sfumature di Violenza’ recensioni

Post Views: 3.701 Violenza domestica: recensioni dei lettori di ’50 Sfumature di violenza. Femminicidio e …

4 comments

  1. Buongiorno Paolo,
    non sono d’accordo. Ha letto l’articolo? Perché risponde bene a quanto afferma. Al di la della vicenda particolare di Asia e Bennett, dove ovviamente ci vogliono prove per accusare chiunque maschio o femmina che sia, un minorenne può ben essere abusato da una donna. Come ho spiegato nell’articolo citando il nostro ordinamento penale, la violenza sessuale non si configura solo quando c’è costrizione, ma anche quando c’è induzione. Per quanto riguarda il minore che vorrebbe fare sesso con una bella donna di venti anni di più, ho già scritto nell’articolo cosa ne penso. Lo rilegga con attenzione. Buona giornata

  2. quello ha avuto il sesso migliore della sua vita e ora cerca soldi. Sappiamo tutti che è così, ogni 17enne etero vorrebbe scopare una bella 37enne non facciamo gli ipocriti e in più certo che l’erezione è una reazione fisiologica non controllabile come la lubrificazione, certo che anche un uomo stuprato può avere un erezione e non vuol dire nulla ma una donna esile come Asia non è fisicamente in grado di obbligare un 17enne (un uomo fatto dal punto di vista fisico) a fare sesso

  3. Bellissimo articolo, soprattutto equilibrato e lucido, condivido tutto in pieno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

50 Sfumature di Violenza di Barbara Benedettelli