Home / 50 Sfumature di Violenza

50 Sfumature di Violenza

In libreria “50 sfumature di violenza. Femminicidio e maschicidio in Italia” (Cairo Editore Novembre 2017).

La violenza domestica, che erroneamente pensiamo veda vittime solo le donne, è un fenomeno ampio e ricco di sfumature che devono essere individuate.

Le donne sono certamente colpite in modo sproporzionato, anche a causa della minor forza fisica, della disparità economica ancora presente, della dipendenza emotiva.

E’ tuttavia un dato che maltrattino e uccidano anche loro. Femmine e maschi: adulti, bambini, anziani, sono tutti intrecciati in quelle costellazioni di orrore che nascono spesso dall’analfabetismo emotivo e dall’incapacità di amare.

Le massicce campagne di sensibilizzazione però semplificano l’intero fenomeno in una parola: femminicidio. E in un assunto: gli uomini sono “tutti” carnefici, le donne sono “sempre” vittime, la radice di tutto è la cultura patriarcale.

Ma se è così, come si spiega la violenza femminile, psicologica e anche fisica, che questo libro estrae dall’oscurità per dare dignità a tutte le vittime e per aggiungere verità a un fenomeno grande come l’oceano?

Dati, fatti e testimonianze dimostrano che i ruoli possono essere invertiti: ci sono uomini demoliti dalle loro donne con vessazioni sistematiche, accoltellamenti, attacchi con l’acido, fucili. Nel senso comune lo fanno quasi sempre per difendersi. E’ davvero così?

Esiste, come affermano gli studiosi internazionali, una reciprocità della violenza che può essere fatale? E che dire di quelle madri che denunciano i padri dei loro figli di abusi sessuali mai commessi o di quelle che invece sono loro ad abusare i bambini? Perché questo silenzio sul lato malvagio del femminile?

Il discorso che questo libro affronta non nega la realtà delle donne vessate o uccise. Fa appello a etica e razionalità per decifrare interamente, anche dove sembra scomodo, un male che dobbiamo guardare bene, ovunque arrivi, se vogliamo sconfiggerlo davvero.

Barbara Benedettelli

50 SFUMATURE DI VIOLENZA – ACQUISTA LA TUA COPIA

Leggi un estratto del libro

—————————————–

“Maschicidio”, the other face of domestic violence

The essay by Barbara Benedettelli: do you still struggle to see women in the role of executioners

A voice definitely stands out from the crowd. A provocation, as defined by the writer and psychologist Maria Rita Parsi in his preface. Let’s talk about 50 shades of violence (Cairo editore, in the library tomorrow), the new book by Barbara Benedettelli, essayist, and columnist who is back on a topic dear to her always, “maschicidio”.

The author makes it a matter of equal dignity and rights for victims, whether male or female, and starts from the assumption that is “necessary for a historical overview on the birth, on the meaning and the political use of a word now. In the library tomorrow, “50 shades of violence”, 224 pages. A word that represents a branch of the same tree of evil: the domestic violence”. Violence, says the writer, “maschicidio” is the “branch of the invisible” and has as its opposite “the myth of the woman as the victim.

The book is a collection of data, news stories, reflections, psychological and sociological, historical analyses, and policy on the evolution of women’s rights and of the fundamental steps of the policy on issues related to gender equality. The key to reading is the consideration that men deserve as victims.

“Today there are women at the head of the governments, including ceos, the military, political leaders, truck drivers, astronauts, engineers writes. But we don’t see them in the guise of the executioners. People can mistreat, to demolish physically or psychologically, too, the men who say they love”. Through an interview with the president of a Center in milan that deals with persons abused, the essayist tells the story of the men who suffer violence from women, and reveals the mechanisms that cause the abused to stay in the silence. For example that “strong sense of shame because of the stereotype of the strong man”.

Dafter the narration of a long series of cases in which the record is occupied of women from cruel, Barbara Benedettelli introduces the topic of “justification” in the collective when in the affective relationships of the abused are men. The violence, he says, “is some form of legitimated, does not arouse indignation (that…) Because, you know, the woman even when it hurts is, however, more a victim of the man”.

The certainty of punishment is another of the topics on which the writer insists, by contrast, says, “the general uncertainty of the punishment that devalues life through settlements, rebates, mitigating circumstances and so forth, that make the criminal justice system a fair. Not patteggia when it was destroyed a human life.”

Uccide il marito: condannata a 3 anni da una giuria di 7 donne.

Carnefice e vittima

  Uccide il marito: condannata a 3 anni da una giuria di 7 donne. Violenze mai dimostrate. Quanto ha inciso la giuria prevalentemente femminile sulla sentenza? Due magistrate, un magistrato e una giuria popolare composta da un uomo e ben cinque donne. Cittadini ogni giorno martellati dalla narrazione stereotipata della violenza domestica: la donna è sempre e solo vittima, l’uomo è sempre e solo colpevole. La donna se uccide lo ...

Leggi Articolo »

    ’50 sfumature di violenza’ in Puglia

    ’50 sfumature di violenza’, presentazioni in Puglia Il 15 marzo sarò a Bari per presentare il mio saggio inchiesta ‘50 Sfumature di Violenza‘.    Giovedì 18 ore 18,00, presso Hotel Oriente, alle ore 18,30. Con la partecipazione di Patrizia del Giudice (Presidente Comitato Pari Opportunità Regione Puglia), Annabella De Gennaro ( Presidente ANCE Giovani Bari Bat), Luigi de Santis (Consigliere Centrale Confindustria e Console On. d’Israele). Modera Fabio Salvatore ( Scrittore) ...

    Leggi Articolo »

      Intervista di Laura Tecce a Barbara Benedettelli: ’50 Sfumature di violenza.

      intervista di Laura Tecce e B. Benedettelli

      Intervista di Laura Tecce a Barbara Benedettelli su ’50 Sfumature di violenza. Femminicidio e maschicidio in Italia’ (Cairo Editore) Sulla violenza di genere è attivo un pregiudizio che negli ultimi anni i mass media hanno amplificato, cioè che la violenza sia esercitata esclusivamente dagli uomini sulle donne e non viceversa. Esiste una sorta di tesi precostituita che di fatto ha avallato il luogo comune, spesso alimentato da dati statistici falsati ...

      Leggi Articolo »

        Scandali sessuali a senso unico

        50 Sfumature di Violenza

        Scandali sessuali, gogna mediatica a senso unico Intervista di Tatiana Santi a Barbara Benedettelli. Un’analisi oltre lo stereotipo donna/vittima uomo/carnefice. Gli scandali sessuali, fra i temi più scottanti degli ultimi mesi, hanno stravolto il mondo del cinema e l’opinione pubblica. Si è finito però per banalizzare un fenomeno assai più complesso, che non può essere limitato allo schema donna vittima/uomo carnefice. Scandali sessuali, gogna mediatica a senso unico. La lettera aperta ...

        Leggi Articolo »

          Il maschicidio e le 50 sfumature di violenza

          donne-violenza-su-uomini

          Riconoscere anche l'uomo come vittima di una donna credo possa aprire la strada verso la vera radice del male che avvelena le relazioni affettive.

          Leggi Articolo »
            50 Sfumature di Violenza di Barbara Benedettelli