Indagine IPSOS, gli italiani che non rispettano il Codice della Strada

Indagine IPSOS, gli italiani che non rispettano il Codice della Strada

ECCO QUANTI ITALIANI NON RISPETTANO LE REGOLE DE CDS (REGOLE DI CIVILTA' E SALVAVITA!!)   La Fondazione VINCI Autoroutes pubblica i risultati del suo 11° Barometro della Guida Responsabile e 8° Barometro europeo. Realizzata da Ipsos su 12.400 persone in 11 paesi europei, questa vasta indagine presenta una panoramica dei comportamenti degli europei al volante.   Vediamo i risultati italiani. Il 70% dei conducenti italiani riconosce di non rispettare sempre le regole del Codice della strada. Il 30% degli italiani ammette come probabile una parte di responsabilità in caso di incidente L'86% dei conducenti italiani supera di alcuni chilometri orari…
Leggi il resto
Riforma Giustizia: Innocenti ai domiciliari causa Covid, delinquenti fuori causa scelte politiche scellerate

Riforma Giustizia: Innocenti ai domiciliari causa Covid, delinquenti fuori causa scelte politiche scellerate

Riforma Giustizia: si vuole ridurre le pene e ampliare la possibilità di patteggiamento. “ Ci han tenuti tutti per più di un anno ai domiciliari per Covid per tutelare la salute e la vita e adesso propongono di liberare gente che fa rapine, violenza privata e molti altri orrendi reati. Questo ci consegnerà un futuro nero, perché figlio dell‘impunitá che indurrà queste persone a commettere reati ben più gravi”. È il grido di Barbara Benedettelli, giornalista e attivisti per i diritti delle vittime, che così ha commentato la proposta di sgravare i carichi processuali con riti alternativi. In proposito interviene…
Leggi il resto
Piango per gli adolescenti “ristretti” dalle misure sbagliate

Piango per gli adolescenti “ristretti” dalle misure sbagliate

Piango per ciò che mio figlio sta perdendo e perché gli sono state tarpate le ali appena aveva cominciato a volare. Fiorello ha pianto pensando a sua figlia costretta all’isolamento in una delle età più belle e importanti della vita. E piango anche io, mamma di un quattordicenne suo coetaneo, condannato senza possibilità di appello alla solitudine forzata. E alle inevitabili ripercussioni sulla sua salute mentale (che nessuno pensa di tutelare) e sul suo futuro. Eppure gli effetti di questa prigionia sono evidenti. Lo sono grazie ai pochi che se ne stanno occupando attraverso appositi studi, e negli ospedali, dove…
Leggi il resto
Kam McLeod e Bryer Schmegelsky, i ragazzi della morte

Kam McLeod e Bryer Schmegelsky, i ragazzi della morte

Bryer Schmegelsky, 18 anni e Kam McCleod, 19 anni, killer spietati.  Nel mese di luglio 2019 le telecamere di due città del Canada a migliaia di chilometri di distanza, hanno registrato due capitoli di un mistero sconvolgente: l' abbraccio intimo di una coppia innamorata nelle ultime ore della loro vita e due adolescenti all'apparenza normali, che si sarebbero trasformati in assassini. A vedere i volti immortalati nei frame del video che la polizia canadese sta divulgando, non diresti mai che Bryer Schmegelsky, 18 anni e Kam McCleod, 19 anni, potrebbero essere i killer spietati della coppia. Ad ascoltare le parole…
Leggi il resto
Pedofilia femminile su bambine e bambini, non facciamo gli struzzi

Pedofilia femminile su bambine e bambini, non facciamo gli struzzi

Pedofilia, delle vittime maschili e delle donne capaci di perpetrare abusi sessuali non si parla mai. E allora il problema “non esiste”. E loro agiscono indisturbate. L’associazione Telefono Azzurro, che rappresenta da quasi 30 anni un osservatorio prezioso delle problematiche di abuso su minori, nel 2015 ha svolto una ricerca sulle richieste di aiuto giunte alle sue linee telefoniche (19696 Centro Nazionale di Ascolto e 114 Emergenza Infanzia) e alla chat, nel periodo gennaio-dicembre. Su entrambe le linee si evidenzia che, seppure la maggior parte delle vittime in generale sono di sesso femminile, quelle al di sotto degli 11 anni…
Leggi il resto
A capodanno spezziamo il gelo sociale per un 2021 di ferro

A capodanno spezziamo il gelo sociale per un 2021 di ferro

Indubbiamente il 2020 è stato un anno diverso da tutti gli altri, in cui abbiamo dovuto cambiare nettamente le nostre abitudini. E’ stato un anno che ha messo in stand by le nostre vite, in cui tutto è stato congelato: le relazioni, il lavoro, la scuola, lo sport, la cultura. Tutto. Nel 2020 un minuscolo essere che abbiamo chiamato Covid-19 ha causato molte perdite umane, lasciando un mare di dolore in molte famiglie e una grande paura collettiva. Sicuramente abbiamo reagito, ci siamo adeguati, abbiamo trovato altri modi di vivere, di condividere, ma non siamo liberi. A tutti, nessuno escluso,…
Leggi il resto
Mai più Vittime su strada – Cortometraggio dedicato alle Vittime

Mai più Vittime su strada – Cortometraggio dedicato alle Vittime

  Il cortometraggio “Mai più Vittime su strada”, realizzato dall'Amministrazione Comunale di Parabiago e promosso dagli Assessorati alla Sicurezza e alla Cultura, è stato pensato per arrivare a tutti nella Giornata mondiale per il ricordo delle Vittime della strada, nonostante le misure Covid. Il cortometraggio è dedicato ad Andrea de Nando, Bianca Ballabio, Pietro Calogero e tutte le Vittime della strada. Il messaggio di fondo è questo: Non sono “incidenti” quando (oltre il 90% dei sinistri) si sceglie di non osservare una regola del Codice della Strada o non si è attenti alla guida di un qualsiasi mezzo di trasporto. Qui non…
Leggi il resto
Weinstein condannato in attesa di un altro processo per violenza sessuale

Weinstein condannato in attesa di un altro processo per violenza sessuale

  Weinstein condannato a 23 anni di carcere lo scorso marzo, è ora in attesa di un altro processo a Los Angeles, ritardato dal Coronavirus. Sono più di 80 le donne che affermano pubblicamente di avere subito una qualche forma di violenza sessuale da Harvey Weinstein. Tra di loro le italiane Asia Argento e Ambra Battilana; Rosanna Arquette, Mira Corvino e Rose McGowan; o stelle di prima grandezza come Gwyneth Paltrow, Daryl Hannah, Ashley Judd. Tutto è cominciato il 5 ottobre 2017, quando il New York Times ha pubblicato un articolo in cui si raccontano decenni di presunte molestie sessuali…
Leggi il resto
Davvero il milionario li ha uccisi tutti?

Davvero il milionario li ha uccisi tutti?

Il milionario Robert Durst è un feroce assassino o i sospetti e le accuse sono infondati?   “Che cosa diavolo ho fatto? Li ho uccisi tutti, ovviamente”.   Queste sono le parole che il milionario americano Robert Durst pronuncia alla fine del documentario che ne rimarca la vita e i crimini, veri e presunti. La miniserie di sei puntate “The Jinx: The Life and Deaths of Robert Durst”, prodotta dall'HBO e andata in Onda su Sky Crime nel 2015, a marzo 2020 (rimandato al 2021 a causa del Covid-19) sarà accolta come prova nel processo per l'omicidio di Susan Berman.…
Leggi il resto
Vittime maschili, per le femministe non se ne può parlare

Vittime maschili, per le femministe non se ne può parlare

In Campidoglio si parla di uomini vittime nelle relazioni intime e il femminismo suprematista getta la maschera: di vittime maschili non si deve parlare!  Partiamo dalla cronaca: Gemma Guerrini, presidente Commissione Pari Opportunità del Campidoglio e Filomena Cotti Zelati, presidente Commissione Pari Opportunità del municipio Roma x,  il 10 settembre scorso hanno audito l'associazione L'Altra Parte (che collabora col Centro Ankyra), che ha affrontato il tema della violenza verso gli uomini nei rapporti intimi. Una violenza, tra l'altro, riconosciuta anche nel preambolo della Convenzione di Istanbul.  In sintesi, un'Istituzione pubblica e democratica ha ascoltato le tesi di chi affronta un fenomeno…
Leggi il resto
Quando un’esperienza istituzionale ti arricchisce

Quando un’esperienza istituzionale ti arricchisce

Eccomi qui, quasi arrivata alla fine di questa entusiasmante esperienza come parte attiva nella cura di una #città. Raccolgo i faldoni di 11 mesi di lavoro come #Assessore alla sicurezza della bella e operosa #Parabiago, per consegnarli a chi verrà dopo di me, nella speranza che quanto costruito - e cominciato a costruire -, possa continuare. Credo fermamente che la politica, quella sana, debba preservare ciò che di buono e di bene è stato fatto per una comunità, a prescindere dall’appartenenza partitica o dal certificato di anagrafe: a Parabiago non ci sono nata, non ci sono cresciuta e non ci…
Leggi il resto
Contenere il contagio, a Parabiago ulteriori misure

Contenere il contagio, a Parabiago ulteriori misure

Con ordinanza del 17 marzo il Sindaco ha emesso ordinanza per la chiusura al pubblico di tutti i parchi, giardini e aree verdi comunali dotati di apertura e chiusura. La chiusura, salvo nuove comunicazioni, ha validità fino al 3 aprile 2020. Le violazione più gravi saranno puniti ai sensi del codice penale ove previsto.Inoltre, l'Amministrazione ha deciso di chiudere i cimiteri cittadini che saranno accessibili solo per eventuali sepolture."Non è semplice per nessuno -dichiara il sindaco Raffaele Cucchi- Le nostre abitudini sono cambiate forzatamente perché l'emergenza richiede misure molto ristrette. Purtroppo non tutti i cittadini hanno compreso davvero l'importanza di restare a…
Leggi il resto
Il coronavirus può colpire tutti

Il coronavirus può colpire tutti

E’ vero, sembra tutto assurdo, surreale. Sono molti coloro che dicono: “E’ solo un’influenza un po’ più aggressiva delle altre”. Lo diceva anche Ivo Ciliesi. Tra i massimi esperti al mondo di Alzheimer. Inventore della “Doll Therapy” che aiuta a contenere i disturbi comportamentali dei malati affetti da quella patologia. Il Covid-19 se l’è portato via in tre giorni. Non rientrava nella casistica dei decessi avvenuti fino ad ora: aveva 61 anni, niente malattie pregresse. Non era un soggetto vulnerabile. Eppure è morto di questo virus infame. Cosi come non rientra nella casistica una marea di gente, anche giovane, che…
Leggi il resto
Giallo a Porto Sant’Elpidio

Giallo a Porto Sant’Elpidio

Porto Sant'Elpidio, Fermo. Il 17 febbraio 2020 in aperta campagna, alle prime luci dell'alba un passante si imbatte in un cadavere. E' sull'erba di un campo sterminato. Non distante dal ciglio della strada dove c'è una scia di sangue. Ha una serie di ferite profonde alla schiena. Sembra essere stato gettato da un auto in corsa. Il suo nome è Mihaita Radu. Ha origini rumene. Aveva 31 anni e risiedeva nella bella località turistica marchigiana da tempo. Conosciuto da tutti come Michele è stato descritto come riservato, affidabile, tranquillo. Lavorava in uno scatolificio come operaio, era volontario della Croce Verde…
Leggi il resto
Celebrazione di San Sebastiano con la Polizia Locale di Parabiago

Celebrazione di San Sebastiano con la Polizia Locale di Parabiago

    Quando sono arrivata a Parabiago, poco più di tre mesi fa, e dopo aver cominciato a conoscere la realtà di questa bellissima città e degli Uffici a me affidati dal Sindaco Raffaele Cucchi, ho avvertito la necessità di ridare slancio ed evidenza al Corpo di Polizia Locale. Quale migliore occasione del loro Santo Patrono?   Ogni celebrazione ha un valore simbolico e comunitario, perché ci aiuta a puntare i riflettori sull'oggetto di queste ricorrenze e anche sui suoi contenuti. E i contenuti della celebrazione odierna hanno a che fare con uno dei valori più importanti delle nostre vite:…
Leggi il resto
Sicurezza Stradale: al via Tavolo Tecnico

Sicurezza Stradale: al via Tavolo Tecnico

Il 9 gennaio si è insediato il Tavolo Tecnico per la Sicurezza Stradale, che avrà il compito di individuare le priorità di intervento per contrastare ulteriormente l'incidentalità a Parabiago. A seguito del report sull’incidentalità redatto dalla Polizia Locale lo scorso dicembre, che ha messo in evidenza l’efficacia degli interventi fatti in questi anni dall’Amministrazione Comunale (qui l’articolo), l’Assessorato alla Sicurezza ha avviato un Tavolo per la Sicurezza Stradale permanente tra l’ufficio Tecnico e la Polizia Locale per affrontare le criticità ancora presenti. “Credo sia di fondamentale importanza il confronto tra chi vive la strada tutti i giorni e chi la…
Leggi il resto
Sinistri stradali, i dati di Parabiago forniti dalla Polizia Locale

Sinistri stradali, i dati di Parabiago forniti dalla Polizia Locale

  Secondo i dati della Polizia Locale, negli ultimi dieci anni (1 gennaio 2009 – 21 ottobre 2019) sul territorio di Parabiago sono stati rilevati 1658 scontri, che hanno provocato 3 decessi e lesioni a 1115 persone, di cui 8 con prognosi riservata. Il numero delle persone coinvolte e fortunatamente illese è 2834. La media degli scontri per anno, tenendo conto della rilevazione fatta al 21 ottobre 2019, è di circa 165. Gli scontri stradali a Parabiago avvengo nella maggior parte dei casi in giornate con cielo sereno e manto stradale asciutto. La causa degli scontri va, dunque, cercata nel comportamento degli utenti della strada.…
Leggi il resto
Garante delle Vittime e Spry al peperoncino

Garante delle Vittime e Spry al peperoncino

Giovedì 5 dicembre a Parabiago ci saranno due importanti eventi. La mattina con la Polizia Locale sarò in Biblioteca Comunale per due sessioni educative sull'utilizzo dello spray al peperoncino con i ragazzi delle prime dell'Istituto Maggiolini, dove a ottobre si è verificato un uso improprio dello stesso. “In accordo con la scuola e la Dirigente Scolastica, che ha sentito lei stessa la necessità di informare i ragazzi in modo adeguato sull’utilizzo dello spray al peperoncino, abbiamo proposto questo incontro a seguito dello spiacevole episodio di ottobre. L’obiettivo che l’Amministrazione e la Polizia Locale si prefiggono è quello di portare i…
Leggi il resto
“Giornata Internazionale dell’Uomo”: Città di Parabiago regala un fiore

“Giornata Internazionale dell’Uomo”: Città di Parabiago regala un fiore

  Parabiago, città dell'hinterland milanese, il 19 novembre, celebra la Giornata Internazionale dell'Uomo premiando coloro che si sono distinti in ambito familiare, e donando un fiore a tutti gli uomini e i ragazzi che si recheranno presso gli uffici comunali. Le iniziative per celebrare questa Giornata sono state promosse dall'Assessorato alla Sicurezza della Città di Parabiago che, come slogan ha scelto - in controtendenza - la frase “Sono milioni gli uomini che sanno amare”. “Se è vero che ci sono uomini violenti da condannare ‘senza se e senza ma’ – afferma Barbara Benedettelli, Assessore alla Sicurezza - è vero anche che la maggior parte…
Leggi il resto
Giornata Mondiale Ricordo Vittime Strada – La simulazione di uno scontro stradale per riflettere

Giornata Mondiale Ricordo Vittime Strada – La simulazione di uno scontro stradale per riflettere

  17 novembre 2019, Giornata Mondiale per il Ricordo delle Vittime della Strada. In Piazza Maggiolini, a Parabiago, abbiamo ricostruito uno scontro stradale dai risvolti tragici, con tanto di pagine di giornale che parlano delle troppe vite spezzate da chi non rispetta le Regole della Strada. Lo scopo è quello di portare l'osservatore a riflettere sulla necessità di sedersi al volante con responsabilità. L'evento è promosso dall'Assessorato alla Sicurezza, alla Polizia Locale, alla Prevenzione Stradale, alla Protezione Civile. Un grazie al Sindaco Raffaele Cucchi, alla Giunta, all'Assessore Dario Quieti, alla Polizia Locale, a Clara Pastori, e a tutti coloro che hanno…
Leggi il resto